Il talento di Giulia Dragoni

Nel giorno dopo la consegna del Pallone D’Oro, più che la fine dell’era Messi-Ronaldo, la vera notizia riguarda dell’istituzione del premio femminile.
Il primo Pallone D’oro femminile della storia viene vinto da Ada Hegerberg, giocatrice classe 1995 dell’Olympique Lione.

È un segnale che testimonia la crescita del calcio femminile. Si tratta di un miglioramento tecnico, che viene testimoniato di settimana in settimana dalla nostra Giulia Dragoni. Il talento biancorosso – per molti addetti ai lavori, “la più forte 2006 d’Italia” – è impressionante per mentalità, intensità e capacità col pallone tra i piedi. Sprint e Sport le ha dedicato la prima pagina di Terzo Tempo, definendola “uno spot per l’intero movimento femminile”.