Under 17, rimonta e vittoria contro la capolista Pavia

Pavia – Cimiano 3 – 5
Reti:
Callipo (P), Quaranta (P), Zito (C), Jimenez (P), Locati (C), rig. Calabrò (C), Calabrò (C), Calabrò (C)

PAVIA: Picone, Pellegrino, Cavallini, Lanati, Passarella, Marro, Jimenez, Callipo, Musicò, Deiana, Quaranta, Cassinari, Bignami, Diurno, Radice, Pedrini, Pellegrini, Anselmini. All. Meraviglia. Dir. Sbaraini-Anselmini
CIMIANO:
Lippolis, Cancelliere, Colombo, Calabrò, Chyupak, El Fiki, Sacchi, Paresce, Locati, Zito, Cavallaro, Marrapese, Elmorsy, Cojuhari, Giallombardo, Gianfreda, Vizzielli, Battaglini. All. Fontana. Dir. Calabrò-Cancelliere

«È stata una battaglia. Abbiamo imposto il nostro gioco». Il tecnico Fontana si gode la vittoria in trasferta con la capolista Pavia e sottolinea la grande prestazione dei suoi ragazzi. Un allenatore del settore giovanile, infatti, ha delle priorità: «Non dobbiamo mai dimenticarci che il nostro primo obiettivo è formare giocatori. Noi diamo la giusta importanza al risultato, ma vogliamo prima di tutto giocar bene».

La filosofia biancorossa è emersa chiaramente a Pavia: «Abbiamo giocato quasi sempre nella loro metà campo. Li abbiamo attaccati alti, consapevoli di prenderci qualche rischio perché loro giocano costantemente con la palla lunga verso le punte».

Nel primo tempo il Cimiano parte così così e va sotto 2-0. Zito prova a rimettere in piedi il match: dribbling e tiro all’angolino. I padroni di casa si riportano a distanza di sicurezza e vanno sul 3-1. Prima dell’intervallo, però, ci pensa il solito Locati a tenere vive le speranze: il classico colpo di testa dell’attaccante manda le squadre al riposo sul 3-2.

Nel secondo tempo cambia tutto. Il protagonista assoluto è Filippo Calabrò: «Nel primo tempo non riusciva a trovare la posizione giusta e faticava ad aiutare i centrali difensivi nel raddoppio. Nella ripresa, invece, si è sistemato e ha mostrato le sue qualità», rivela Fontana. Il centrocampista realizza una tripletta d’autore: calcio di rigore, missile da fuori area, punizione all’incrocio.

Aspettando il recupero Pergolettese-Trevigliese, i Biancorossi sono momentaneamente al secondo posto. «Sono moto soddisfatto di quanto hanno fatto i miei ragazzi», dichiara Fontana, «non era facile fare bene senza Guazzi, Miscioscia e Resmini. Abbiamo chiuso con cinque 2003 in campo. È stata una delle nostre migliori prestazioni stagionali. È stata una vittoria del gruppo, della tattica, della mentalità e del lavoro settimanale».