Zagatti, un maestro da ricordare e onorare

«Era un maestro». «Mi ha insegnato tanto». «Era un piacere parlare di calcio con lui». «Era sempre presente e mi dava sempre dei consigli utili».
Sono queste le voci che si alzano dalla conferenza stampa di presentazione del torneo dedicato a Francesco Zagatti. Ne parlano così tutti coloro che intervengono per alzare ufficialmente il sipario sul Memorial Zagatti.

Tiziano Crudeli, vice-presidente del Cimiano Calcio, da sempre esprime profonda ammirazione per il “mitico Zago”. Gli ha dedicato una pagina del suo libro “Crudelmente Milan”. E ancora una volta ne sottolinea la centralità nella storia del Milan. «Ha avuto la capacità di lavorare su e per i giovani. Ci ha dato tanto».

Andrea Badini, patron del Cimiano Calcio, ricorda con piacere i dialoghi con Zagatti. E sottolinea l’importanza dell’evento: «È un onore organizzare e ospitare questo torneo. Vogliamo che cresca sempre di più. L’obiettivo è renderlo internazionale».

Angelo Carbone nel suo nuovo ruolo Responsabile del Settore Giovanile Scolastico AC Milan si trova quasi a ripercorrere le orme di Zago: «Era una persona speciale, aveva una grande conoscenza. Amava quello che faceva. Ha creato tanti giocatori e accompagnato moltissimi giovani nel loro percorso calcistico».

Giuliano Rusca, che oggi ricopre il ruolo Responsabile Attività di Base all’Inter, non si è dimenticato i suoi anni rossoneri. Nell’occasione lavorava a stretto contatto con Zagatti: «Aveva due qualità fondamentali e necessarie per chi lavora nel settore giovanile, umanità e competenza».

Andrea Zagatti, figlio di Francesco, dopo qualche aneddoto simpatico sulle scarse se non assenti raccomandazioni del padre per farlo entrare al Milan, si commuove al ricordo dello Zagatti uomo: «Non sono in grado di giudicarlo sotto l’aspetto tecnico, ma posso farlo per quanto riguarda la sua persona. Ha insegnato tanto e avrebbe potuto dare ancora tanto».

Luigi Dubini, Delegato LND di Milano, accoglie con entusiasmo il Memorial Zagatti: «Queste sono iniziative da incentivare. Noi della Federazione siamo pronti a sostenervi».

L’undicesima edizione Memorial Zagatti parte domenica 1 settembre. Scenderà in campo l’Under 14. Il rettangolo verde e il pallone ci aiuteranno ad onorare la memoria del “mitico Zago”, a 10 anni dalla sua scomparsa. La sua è una fedeltà (al Milan e ai giovani) che merita di essere consegnata alla storia (tratto daTiziano Crudeli, Crudelmente Milan. 20 anni di passione rossonera, 2005).

#MemorialZagatti
#SaràPerchéCimiano